top of page
Search
  • Writer's pictureBianca Amoruso-Wennerby

Risvegliare il Tricipite: L'Importanza dell'Allenamento del Muscolo "Pigro" nella Pratica dello Yoga.




Nella mia pratica quotidiana di Yoga, dedico del tempo alla meditazione sui diversi muscoli del corpo, spostando la mia attenzione e visualizzazione, volta per volta, su quelli che ritengo necessario sviluppare in quel momento.


Tra questi, un muscolo che spesso necessita di maggiore consapevolezza è il tricipite brachiale. Questo muscolo, più piccolo e pigro rispetto al bicipite, tende a "nascondersi" e a lasciare che il bicipite si occupi della maggior parte del lavoro. Ma come possiamo togliere al tricipite l'appoggio del bicipite e farlo lavorare in modo efficace?


Come possiamo "dare intelligenza" a questo muscolo, cosi come direbbe BKS.Iyengar, il fondatore del Iyengar Yoga che é il tipo di yoga che pratico da più di 20 anni.


In questo articolo, esploreremo l'importanza del tricipite, come allenarlo quotidianamente e perché è fondamentale nella pratica dello yoga.


Cos'è il Tricipite?

Il tricipite brachiale è un muscolo situato nella parte posteriore del braccio, composto da tre capi: lungo, laterale e mediale. La sua funzione principale è quella di estendere il gomito, permettendo di raddrizzare il braccio. Contrariamente al bicipite, che è più noto e allenato, il tricipite tende a essere trascurato, diventando “pigro".


L'Importanza del Tricipite nella Pratica Yoga

Nella pratica dello yoga, è fondamentale non solo attivare i muscoli più forti e visibili, ma anche quelli meno forti e meno evidenti, come il tricipite brachiale. Il tricipite, situato nella parte posteriore del braccio, spesso rimane inattivo e viene trascurato, mentre il bicipite svolge la maggior parte del lavoro. Tuttavia, attivare il tricipite può portare a un'esecuzione delle asana più corretta e armoniosa, basata meno sulla forza bruta e più sull'intelligenza muscolare.


In quasi tutte le asana, coinvolgere il tricipite aiuta a distribuire meglio il carico di lavoro tra i muscoli delle braccia, riducendo il rischio di sovraccarico e lesioni.


Ad esempio, in Adho Mukha Svanasana (Posizione del Cane a Testa in Giù), un tricipite attivo contribuisce a sollevare correttamente il corpo, evitando che tutto il peso gravi sui bicipiti e sulle articolazioni delle spalle. Questo non solo migliora l'allineamento e la stabilità della postura, ma favorisce anche una pratica più equilibrata e sostenibile nel tempo.

Attivare il tricipite permette di raggiungere azioni più giuste nelle asana, passando da un approccio di pura forza a uno di maggiore consapevolezza e controllo. Quando il tricipite lavora in sinergia con altri muscoli, si crea una rete di sostegno che migliora la qualità della pratica e promuove un uso più efficiente e intelligente del corpo. Questo approccio integrato non solo rafforza il tricipite, ma sviluppa anche una maggiore consapevolezza corporea, fondamentale per progredire nello yoga in modo sicuro e gratificante.


Come allenare il Tricipite Quotidianamente

Per "risvegliare" il tricipite e renderlo parte integrante della tua pratica yoga, è necessario un allenamento costante e mirato. Ecco alcuni esercizi specifici che possono essere facilmente integrati nella tua routine quotidiana:


Flessioni del Tricipite


  1. Flessioni a Diamante

  • Posizione delle Mani: Posiziona le mani sotto il petto formando un diamante con i pollici e gli indici che si toccano.

  • Esecuzione: Esegui le flessioni mantenendo questa posizione delle mani. Questo esercizio mette in tensione i tricipiti, allenandoli efficacemente.

  • Benefici: Rafforza i tricipiti, migliorando la loro capacità di sostenere il peso del corpo e aiutando a mantenere l'allineamento corretto nelle asana.

  1. Dips su Sedia

  1. Posizione Iniziale: Utilizza una sedia o una panca robusta. Siediti sul bordo e posiziona le mani accanto ai fianchi, con i palmi appoggiati sulla sedia.

  2. Esecuzione: Sposta il corpo in avanti in modo che i fianchi siano davanti alla sedia e i gomiti siano piegati a 90 gradi. Scendi lentamente, mantenendo i gomiti stretti vicino al corpo, poi risali.

  3. Benefici: Allenare i tricipiti con i dips su sedia aumenta la forza e la resistenza, migliorando la stabilità nelle posizioni che richiedono il supporto delle braccia.


Dal Forza Bruta all'Intelligenza Muscolare

Attivare il tricipite permette di raggiungere azioni più giuste nelle asana, passando da un approccio di pura forza a uno di maggiore consapevolezza e controllo. Quando il tricipite lavora in sinergia con altri muscoli, si crea una rete di sostegno che migliora la qualità della pratica e promuove un uso più efficiente e intelligente del corpo. Questo approccio integrato non solo rafforza il tricipite, ma sviluppa anche una maggiore consapevolezza corporea, fondamentale per progredire nello yoga in modo sicuro e gratificante.


Allenare il tricipite richiede pazienza e disciplina, ma i benefici che ne derivano sono significativi. Prova a incorporare questi esercizi nella tua pratica quotidiana e osserva come il tuo corpo risponde. Ricorda che il tricipite, sebbene spesso "pigro", può diventare un potente alleato nella tua pratica yoga, migliorando la tua forza, equilibrio e consapevolezza.


Provate e sentite la differenza!

5 views0 comments

Opmerkingen


bottom of page